Progetto Leggere

Il gruppo di ricerca si propone di elaborare un programma di sintesi vocale che consenta la lettura di testi scritti in greco (e in altre lingue antiche) agli studenti con disabilità visive attraverso l'uso di opportuni screen readers: si tratta di un progetto altamente innovativo, unico in Europa nel suo genere. Nella fase attuale del progetto, che potrebbe avere importanti ricadute didattiche anche per normodotati e potrà essere oggetto di un brevetto o di una tutela, è già possibile far parlare il computer in greco (con spelling descrittivo di spiriti e accenti) grazie all'impiego di tabelle e fonts unicode. Nel 2007 è stata avviata una convenzione tra l'allora Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale, l'allora DARFICLET (oggi DAFIST) dell'Università di Genova e l'Editore Loescher per sostenere, anche economicamente, la sperimentazione connessa al progetto. Il progetto, che vede la stretta collaborazione con docenti e studenti del Liceo Classico Volta di Como e dell'Associazione Italiana Editori (dott.ssa Cristina Mussinelli), nel 2013 ha visto portare avanti la sperimentazione dello scripting e il completamento del lavoro sulla sintesi vocale, con la creazione di un software specifico (http://www.progettoleggere.it/).

Responsabile scientifico: Camillo Neri

Componenti: Chiara Faraggiana di Sarzana, Silvia Gianferrari, Robert Maier, Franco Montanari, Cristina Mussinelli